—SOLIDARIETA’ E LUTTO PER I TERREMOTATI DELL’ ABRUZZO 06/04/09—

OGGI 06/04/09 E DOMANI 07/04/09 IL SITO RESTA SENZA NUOVI POST IN SEGNO DI LUTTO E DI SOLIDARIETA’ PER IL TERREMOTO DI QUESTA MATTINA CHE IN ABRUZZO HA CANCELLATO VITE, FAMIGLIE E PAESI.
di seguito una raccolta dei numeri del volontariato di pescara dei fatti e di testimonianze .

L’AQUILA – 6 aprile – Un terremoto di 5,8 gradi della scala Richter è avvenuto alle 3,32 con epicentro in Abruzzo, a circa 10 km dall’Aquila. La scossa è stata nettamente avvertita in tutto il centro Italia. Giulio Selvaggi, direttore del Centro nazionale terremoti, ha dichiarato che un sisma di questo tipo è considerato «moderato, con un’intensità 30 volte inferiore a quella che nel 1980 devastò l’Irpinia».

Tutta l’Italia si sta mobilitando per andare a soccorrere le vittime di questo disastro naturale dalla Sicilia alla Valle D’Aosta.
TESTIMONIANZA – “Sono rimasto per tre ore sotto le macerie. Non riuscivo a liberarmi. Fortunatamente due travi hanno impedito al muro di crollarmi addosso”: Guido Mariani, 23 anni, studente di ingeneria elettronica, ha gli occhi sgranati per lo shock, le mani e le ginocchia piene di lividi ed escoriazioni che si è procurato quando i soccorritori lo hanno estratto da una montagna di detriti. Accanto a lui il cadavere del suo amico e coetaneo con cui divideva l’appartamento da due anni, nel centro dell’Aquila, in via XX settembre, la zona più colpita dal sisma di stanotte. “I soccorsi sono arrivati dopo più di tre ore”, accusa Guido, mentre il padre della vittima si inginocchia a pregare davanti alla salma del figlio: “Questa è una città piena di caserme eppure mi hanno tirato fuori i cittadini scavando a mani nude. Gridavo e invocavo aiuto”, continua il giovane studente, “sentivo il mio cellulare squillare ma non riuscivo a raggiungerlo. Finalmente si è aperto uno spiraglio, delle mani si sono sporte, mi sono aggrappato e sono venuto fuori. Nella palazzina dove abito c’erano una ventina di appartamenti. Non so quanta gente è ancora lì sotto. Di fronte una scena da incubo: soccorritori scavano con le pale a mani nude, spostando i detriti alla ricerca di corpi o superstiti”.
BILANCIO – Un primo bilancio parlava di oltre 50 morti accertati, centinaia di feriti e 50 mila sfollati. Poi, però, i soccorritori hanno annunciato che il numero delle vittime sarebbe molto più alto: si parla di 92 morti. E secondo il ministro dell’Interno Maroni e il presidente del Consiglio Berlusconi, il bilancio è destinato ad aggravarsi. Tra le vittime ci sono almeno cinque bambini. Sono centinaia gli edifici crollati completamente o in parte, migliaia quelli lesionati e inagibili. Gli sfollati potrebbero essere 45-50 mila.

Per offrire disponibilità, l’udu sta cercando posti letto: chi è disponibile può chiamare lo 0643411763 o scrivere a organizzazione@udu.it Per volontari da tutta italia: telefonare allo 06.68201 PER INFO SULLA DONAZIONE DEL SANGUE (SOPRATTUTTO 0 NEGATIVO) CONTATTARE L’AVIS 06 491340 * PER VOLONTARI CHE VOGLIONO METTERSI A DISPOSIZIONE CONTATTARE Protezione Civile C/O Prefettura di Pescara 085 2057631. diffondete.

Forza ragazzi.. sebbene dovrete ripartire da zero, e certamente non sarà facile per nessuno, tutti sono con voi, gare di solidarietà stanno partendo ovunque per potervi aiutare fisicamente ed economicamente.

Con tanta speranza e tanta amarezza ilbioss blog.

Annunci

~ di ilbioss su aprile 6, 2009.

2 Risposte to “—SOLIDARIETA’ E LUTTO PER I TERREMOTATI DELL’ ABRUZZO 06/04/09—”

  1. Bravo Bioss, sei stato grande a dedicare un articolo sul tuo blog di questa immane tragedia. E’una cosa orribile e spero che si risolva tutto il prima possibile. Purtroppo io all’Aquila ho parenti, ci abitano i miei zii e le mie cugine che per il momento sono tra quelle 45-50 mila persone sfollate. Ti ringrazio per aver dedicato parte del tuo spazio a questo evento. Fuxia.

    • Ciao Fuxia, mi sembrava un dovere.
      Anche io ho un amico di famiglia che per lavoro si trovava all’aquila… sono riuscito a sentirlo ieri sera e mi ha confermato anche lui che è stata una vera tragedia…fortunatamente l’hotel dove si trovava ha retto e si è salvato.
      Oggi leggevo sul giornale che siamo arrivati ad oltre 200 morti… non posso credere che per un terremoto come questo sia successa questa catastrofe… e non mi va di pensare al fatto che c’era stato pure un messaggio d’allarme da parte di quello studioso.. lasciamo le polemiche al futuro.
      oggi…Aiutiamo ed aiutiamoci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: